HOME

1.

La linea della palma

“Forse tutta l’Italia va diventando Sicilia”. Questa mia piccola pagina, che tante volte ha ricordato Sciascia per descrivere la geografia del declino – che s’intende naturalmente visto dalla parte di chi scrive come declino – ha trovato questa notte l’arrivo del facile e triste presentimento.
Mezza Italia gialla e mezza nera, ma senza differenze perché ormai tutta intera lontana dall’Europa. Mi sono fermato, ieri, davanti alla riproduzione di Beccaria. Sapevo che era solo un ultimo disperato gesto della superstizione, nel tentativo illusorio di fermare la caduta.
Perché non si può accettare la fine della giustizia, del diritto e dei diritti per mano del popolo. Ma anche perché “le diverse nazioni d’Europa sono così strettamente collegate dall’incessante e vivo commercio che devono considerarsi come una sola nazione”. Lo scriveva nel 1762, circa 250 anni fa.